In giugno del 2021 sono andato a Torino durante un mese. Ecco la lista dei ristoranti che ho provato.

Non ho scritto gli orari perché potete trovarli su Google Maps o Tripadvisor.

Ristoranti tradizionali

Non è che gli altri ristoranti non siano tradizionali, ma ho messo in questa sezione i ristoranti che non sono pizzerie (anche se alcuni facciano la pizza) o piadinerie.

Osteria del frate (via Carlo Boucheron, 11)

Un ristorante buono ed economico che ho trovato un po’ a caso. Era difficile di scegliere un piatto perché tutti sembravano buoni. Le porzioni sono abbondante. Ho pagato 19,50€ per un stracotto con il purè, un’acqua naturale e un caffè.

Vecchia Londra (corso Inghilterra, 45)

Questo è il ristorante più economico che non abbia mai provato. Ci sono andato per il pranzo un giorno di settimana, e sul menù c’era scritto un unico prezzo (8€, se mi ricordo bene), e sotto c’erano un elenco di primi e un elenco di secondi. Non ho potuto credere che fosse il prezzo per primo più secondo, quindi ho preso solo un primo: spaghetti ai frutti di mare. Il piatto era buono e gli spaghetti abbondanti. Con un po’ d’acqua e un caffè, il tutto mi è costato 5,5€! Infatti, c’erano degli operai a un tavolo vicino a me, e questo è sempre il segno di un ristorante buono e sopratutto economico. Questo menù economico è solo nei giorni feriali. Sono tornato un sabato e non c’era.

La Ristonomia del Bertola (via Antonio Bertola, 41/e)

Quello ha due menù tematici: mare e terra. Ognuno costa 30€, con entrée, primo, secondo e dolce. I piatti sono interessanti perché sono originali: per esempio, con il menu della terra ho mangiato una tagliata di manzo con ciliegie. Invece, nel menu del mare c’era del polpo caramellato e frutti della passione.

Piola da Cianci (largo IV Marzo, 9/B)

Un ristorante dove si mangia velocemente a prezzo basso. La carta è piccola ed economica: tre antipasti (4€), tre primi (5€), tre secondi (6€), e qualche dolce. Il servizio è velocissimo. Ho pagato 9€ per un secondo, acqua e caffè.

Porto di Savona (piazza Vittorio Veneto, 2)

Questo ristorante mi era stato consigliato perché è proprio sulla piazza Vittorio e ha un menù pranzo per 10€: piatto unico con insalata, acqua (oppure vino) e caffè. Il piatto era buono e ho potuto godermi della vista sulla piazza e la chiesa della Gran Madre in fondo.

Ristò - La Trattoria del buon mangiare (via Antonio Bertola, 57)

Un ristorante pugliese con un po’ di tutto: friselle, insalate, parmigiane, lasagne, risotti, ecc. Se ordini un caffè, ti portano la macchinetta per fare “come a casa”. Ho pagato 21€ per una frisella, una parmigiana, un dolce, acqua e caffè.

Ai Doi Scalin (via della Consolata, 7d)

Quello è una gastronomia artigianale che fa anche ristorante. Propongono un assaggio della cucina di Torino (su prenotazione). Quando l’ho fatto costava 15€. Era molto buono e i proprietari erano molto gentili. Fanno anche cibo da asporto.

Osteria al tagliere (via Corte d’Appello, 6)

Non andateci, è una trappola per turisti. Era tardi, il ristorante dove volevo andare era chiuso, pioveva, e quindi sono andato un po’ a caso in questo ristorante. Fanno della cucina piemontese con prezzi per turisti (alti). Ho pagato 22€ per un bagna cauda e dell’acqua (no caffè). Il cameriere mi parlava in inglese anche se gli avevo chiesto ripetutamente di parlarmi in italiano.

L’oca fola (via Bernardino Drovetti, 6)

In realtà sono andato in questo ristorante qualche anno fa, ma lo metto comunque nella lista. Fanno un menù degustazione a 30€ che permette di assaggiare piatti tipici senza spendere troppo: due piccoli antipasti, due piccoli primi, un secondo e un dolce. Il proprietario è molto gentile e l’arredamento è carino, con delle oche dappertutto.

Pasta

Savurè (via Garibaldi, 38)

Questo ristorante, all’inizio di via Garibaldi, fa solo la pasta. Ci sono varie forme di pasta fresca da cui scegliere, e poi devi scegliere il sugo: un semplice caccio e pepe, o un ragù alla bolognese, oppure pomodorini e stracciatella, ecc. A pranzo, durante la settimana, hanno un menù con piatto, acqua e caffè a 10€. Ho mangiato nel dehors, ma si può anche prendere d’asporto. È il tipico ristorante per i studenti (infatti è molto vicino a una sedia dell’università): piatti economici e servizio rapido. Io ho preso gli spaghetti alla chitarra con pomodorini e stracciatella.

Pizza

Sfashion café (via Cesare Battisti, 13)

La pizzeria è gestita dalle stesse persone che il Porto di Savona. Il dehors è sulla piazza Carlo Alberto, quindi con una bella vista sul Palazzo Carignano. Servizio rapido e prezzi onesti. Ho pagato 15,90€ per una pizza quattro stagioni, acqua e caffè.

La Fila (via Principe Amedeo, 3/A)

Anche questa pizzeria permette una bella vista sul Palazzo Carignano, ma dall’altro lato. Ero con la mia ragazza, abbiamo pagato 24,50€ per due pizze e l’acqua.

Bella Napoli (via Cernaia, 40/L)

Una piccola pizzeria tenuta da una coppia di cinesi molto gentili. Le pizze sono buone e molto economiche. Fanno anche dei ravioli cinesi artigianali. Mi sembra che sia la prima volta che mangio dei ravioli cinesi fatti a mano e non quelli industriali che si trovano dappertutto. È molto comodo perché è aperto fino alle 10 della sera. Ci sono andato diverse volte e ho sempre pagato 6-8€ per delle pizze da asporto.

Piadine

La Piadina Romagnola (via Perrone, 2)

La classica piadineria con un personale gentile, dei prezzi bassi e un servizio rapidissimo. Ci sono andato una piccola decina di volte perché è molto comodo quando si vuole mangiare velocemente. Hanno anche due sedie in città.

Piadineria Brûlé (via Carlo Alberto, 18 bis/D)

Un’altra buona piadineria, vicina al Museo Egizio.

Altri

Take away (via San Francesco d’Assisi, 1/C)

Un locale di street food cinese da asporto. Fanno degli “jianbing”, una sorta di crepe di uovo farcita con insalata e pollo. Costa poco (5€ lo jianbing) e i gestori sono gentilissimi.