Twitter è una piattaforma di microblogging, cioè che permette di scrivere solo delle cose breve, che è stato creata nel 2006.

Ora tutti i grandi social hanno lo stesso funzionamento: si può inscrire scegliendo un pseudonimo (o no), e poi ci si può abbonare ad altri utenti per vedere tutti i loro contenuti in un unico posto invece di andare ogni volta sul loro profilo. Si può anche mettere dei cuoricini (o “like”) sulle pubblicazioni per mostrare interesse, approvazione, o solo come segnalibro.

La cosa specifica di Twitter, come dicevo, è che si possono solo scrivere cose breve. Qualche immagine, un link, e 280 caratteri al massimo (nel passato il limite era 140). Questa limitazione impedisce di dibattere di argomenti complessi e quindi una gran parte delle pubblicazioni sono dei link verso altri siti.

Per quanto riguarda la lingua italiana, ecco gli account che trovo interessanti:

  • @terminologia: un’esperta di terminologia e dell’uso degli inglesismi in italiano. Anche il suo blog è interessantissimo.
  • @FabioLinguist: un linguista. A volte scrive anche in inglese o francese.
  • @MyItalianCircle: quello scrive solo in inglese per i principianti in italiano, ma è comunque interessante.
  • @latraduzionedim: parla sopratutto di traduzione mal fate in italiano o dall’italiano a un’altra lingua. Parla anche di traduzione in generale, e ogni tanto posta un immagine di qualcosa e chiede a tutti di commentare con la parola che usano e la regione dove vivono. Queste pubblicazioni sono interessante perché spesso ci sono delle variazioni tra le regione (in effetti le parole sono scelte apposto per questo).
  • @lefrasidiosho: un profilo umoristico che, oltre ad essere divertente, permette d’imparare un po’ del dialettico romano, visto che tutte le frasi sono scritte così.
  • @AccademiaCrusca: il profilo ufficiale dell’Accademia della Crusca

E voi, quali sono i profili interessanti che seguite su Twitter?